Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva Estetica

Rimodellamento dei fianchi

La tendenza della Chirurgia estetica è quella di orientarsi con sempre maggiore attenzione alla cura e trattamento di aree del corpo più circoscritte e definite. Il fenomeno è particolarmente sviluppato nel viso ma questa filosofia viene a favore anche al resto del corpo. La liposcultura potrebbe essere eseguita su tutte le aree  corporee dove vi sia uno strato anche sottile di tessuto adiposo.

Il principio è corretto  ma si deve tener presente che il grasso ha anche una funzione di supporto della cute che distende e sostiene. Basti pensare alle modificazioni  del viso, del seno o dell’addome quando si perde una considerevole quantità di peso. La perdita di tono non è dovuta alla carenza di fattori elastici ma alla riduzione del cuscinetto di tessuto adiposo.

Vi sono alcune zone del corpo che sono meno o per nulla a rischio di flaccidità come ad esempio i fianchi. Questi a seguito delle gravidanze o per un aumento di peso tendono a perdere la sinuosità diventando larghi e “prominenti”. L’eccesso di tessuto adiposo modifica la conformazione del fianco  alterando sia il profilo a danno del punto vita, sia la silhouette con la fisiologica lordosi, e i rapporti tra tronco e torace. Posteriormente altera la concavità tra dorso e fianco.

L’intervento di liposcultura dei fianchi ha la duplice finalità di “snellire” quest’area rimuovendo il tessuto adiposo in eccesso e di ricreare il punto vita.

Il chirurgo non si limita quindi a rimodellare la silhouette, ma ricerca e crea una sinuosità tipica del corpo femminile.  Nella mia attività clinica  ho visitato molte pazienti che lamentavano un cambiamento del proprio punto vita che  quasi rassegnate attribuivano alle gravidanze ed al cambiamento di peso. Attentamente studiate scoprivo che mantenevano ancora quelle caratteristiche corporee ma che queste erano nascoste da  una considerevole quantità di tessuto adiposo.

Va sottolineato che i casi vanno distinti uno dall’altro, ma si può affermare che il profilo del fianco è recuperabile in molte pazienti.  L’ obbiettivo è di cambiare quelle linee convesse del fianco in linee concave che esaltino la sensualità del corpo femminile.   

Questo risultato può essere ottenuto con buon margine di sicurezza evitando che si crei un eccesso di tessuto cutaneo. La cute del fianco ha infatti un ottima capacità di retrazione e dopo la liposcultura essa torna ad avvolgere come una “pancera” la muscolatura dei fianchi. I risultati sono molto evidenti e se la paziente mantiene il suo peso rimarranno stabili nel tempo. L’intervento è eseguito in regime di day hospital, si dovrà portare una pancera per trenta giorni dopo l’intervento e nei successivi mesi si assisterà ad una continua trasformazione e miglioramento di quell’area.