Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva Estetica

Borse malari

La borsa malare può essere diagnosticata durante la visita isolatamente o insieme alle borse palpebrali inferiori. Nel primo caso la sua individuazione è piuttosto semplice in quanto ben visibile nel contesto di un’orbita senza segni di invecchiamento. Merita invece più attenzione la sua individuazione nei casi in cui si sommino altri aspetti tipici dell’invecchiamento palpebrale inferiore. Generalmente il difetto non è simmetrico e questo può dipendere da  molti fattori come l’eccessiva quantità di tessuto cutaneo palpebrale, la simmetrica disposizione delle borse adipose  o una lassità dei tessuti di sostegno del canto, la presenza di un “ tear trought”,  sino ad un difetto di drenaggio linfatico. Il medico quindi prima di proporre un intervento correttivo è chiamato a distinguere quali siano le reali cause di formazione e quali quelle associate alla borse malari.


ANESTESIA
La correzione delle borse malari può essere eseguita in anestesia locale o in anestesia locale con somministrazione di una leggera sedazione.

 
INTERVENTO
L’intervento prevede un’incisione al di sotto delle ciglia palpebrali inferiori che si continua al di fuori dell’angolo esterno dell’occhio rimanendo confinata entro le rughe. Il paziente non avvertirà dolore, ne’ durante ne’ dopo il trattamento chirurgico.  Generalmente la durata è di 60 – 90 minuti.


LA CONVALESCENZA
Alla dimissione non sarà necessario porre alcuna medicazione sulla parte operata, saranno visibili due piccoli cerotti vicino agli angoli dell’occhio. È difficile poter prevedere quanto si gonfieranno le palpebre, dipende molto dalla reattività del paziente. Il giorno dell’intervento non sarà così evidente ma nei 2-3 giorni successivi l’edema andrà aumentando per poi stabilizzarsi e riassorbirsi. Sarà possibile lavarsi il viso con acqua corrente, leggere e guardare schermi televisivi o computer. Si potrà uscire magari portando gli occhiali. Trascorsi 4 -5 giorni dall’intervento si dovrà tornare dal chirurgo per eseguire una medicazione durante la quale verranno rimosse le suture.


IL RISULTATO
L’intervento consente la correzione delle borse malari con un recupero della normale convessità di questa regione. Qualora l’intervento sia associato ad un programma chirurgico più articolato che preveda la correzione delle borse malari o di altri difetti palpebrali si potrà avere una completa ”bonifica estetica” di questa regione. Come per molti difetti estetici dovuti a lassità dei tessuti molli, la correzione delle borse malari non può intendersi definitiva nel tempo, queste ultime trascorso un periodo che può variare dai 5 – 7 anni possono comunque ripresentarsi.