PEELING

Con il termine di peeling viene indicato quel trattamento che utilizza sostanze chimiche in grado di determinare  esfoliazioni degli strati più superficiali della cute e di migliorarne  l'aspetto e la qualità.

COME FUNZIONANO

Le sostanze chimiche utilizzate hanno la capacità di determinare una esfoliazione degli starti più superficiali della cute. Più propriamente sono in grado di rompere  quei legami chimici che tengono unite cellule che hanno già terminato il loro ciclo vitale ma che tardano a essere sostituite da quelle nuove sottostanti. Le stesse sostanze sono inoltre in grado di determinare stimolazioni sul derma sino a dimostrarsi dei regolatori delle sintesi di sostanze come ad esempio il sebo. Il peeling viene usato sia in medicina estetica che in dermatologia per il trattamento di alcune patologie della cute.

QUALI SOSTANZE SI USANO

Il medico ha oggi a disposizione una ampia gamma di peeling chimici ognuno con capacità differenti quindi  adatti a scopi diversi. Tra i più conosciuti e troviamo gli ALFA IDROSSIACIDI (AHA) di cui il più conosciuto è l'acido glicolico. Questo può essere utilizzato in varie concentrazioni dal 25 al 70% a seconda dello scopo da raggiungere. La sua capacità di generare una sottile esfoliazione degli strati cutanei ne vede il sua ampio utilizzo a scopo estetico per il trattamento delle sottili rughe. L'azione esfoliante unita all'azione stimolante la sintesi di sostanze come il collagene e l'acodo ialuronico e il conseguente aumento del contenuto idrico della cute determina un miglioramento generale della texture cutanea. L'acido glicolico viene anche prescritto come terapia domiciliare sia per praparare la cute al peeling sia per mantenere quell'azione stimolante anche negli intervalli tra un trattamento e l'altro. L'ACIDO TRICLOROACETICO (TCA) anch'esso utilizzato in concentrazioni differenti dal 20 al 35%  viene classificato come un acido con azione terapeutiche più "aggressive" e pertanto il suo utilizzo deve essere di esclusiva pertinenza medica. Il TCA è in grado di determinare delle esfoliazioni più profonde dell'epidermide agendo su strati più profondi, la sua applicazione può essere circoscritta ad una sola area s del viso per esempio nel trattamento di macchie o a tutto il viso quando si vuole ottenere un ringiovanimento su tutta la superficie cutanea. Il FENOLO è considerato uno dei primi acidi utilizzati a scopo estetico. Come per il TCA lì utilizzo di questo acido deve essere di esclusiva pertinenza medica. Proprio per le sue caratteristiche di efficacia e irritabilità il trattamento con il Fenolo, pur non essendo chirurgico, deve preferibilmente essere eseguito il sala operatoria. Questo acido è in grado di aggredire strati ancora più profondi della cute sino ad arrivare al derma e determinarne allo stesso tempo una completa rigenerazione della cute.

COME AVVIENE IL TRATTAMENTO

Il trattamento con alfa idrossiacidi (AHA)  e  tricloroacetico (TCA) può essere eseguito in ambulatorio, la cute sarà preparata con sostanze idonee  in modo da favorire la penetrazione del farmaco. Al termine del trattamento con AHA residuerà un lieve rossore che nel giro di qualche giorno scomparirà. Mentre in seguito al trattamento con TCA a seconda della concentrazione usata si potrà avere un lieve rossore anch'esso destinatoa scomparire in qualche giorno sino ad arrivare ad una e propria esfoliazione della cute che quindi assumerà un colorito più "grigio" dato dalle cellule pronte a staccarsi. In genere dopo sette giorni la cute tornerà normale. Per il trattamento con Fenolo dovrà essere applicata una medicazione per due giorni rimossa la quale la cute comincerà a scurirsi fino a iniziare a esfoliarsi nel giro di una settimana. In questo caso un rossore perdurerà per almenonaltri dieci giorni. A seguito degli ultimi due trattamenti di peeling il paziente dovrà proteggere la cute mediante creme protettive solari.

IL RISULTATO

A  seconda dei trattamenti si potranno ottenere dei risultati differenti. L'acido glicolico è un ottima sostanza in grado distimolare la rigenerazione cutanea, regolare il metabolismo e la produzione di sebo dando quindi un aspetto luminoso e idratato alla cute. La sua azione sulle rughe è limitata solo  quelle più sottili delle quali non si può promettere la scomparsa ma solo una loro attenuazione. Il TCA ha effetti più profondi sulla cute e quindi stimola maggiormente quei meccanismi di idratazione e di sintesi di sostanze quali acido ialuronico, elastina. La cute avrà un colore più uniforme e il suo contenuto di acqua e sostanze elastiche sarà aumentato con beneficio sia della texure cutanea che della sua elasticità. A seguito di un trattamento con Fenolo tutte questi aspetti saranno evidenti con la possibilità che alcune rughe come quelle perioculari e attorno alle labbra possano essere diminuite