Questo sito utilizza i cookies per garantirvi un utilizzo ottimale. Maggiori informazioni

Miniaddome

L’ intervento di “ Miniaddome” ha la finalità di rimuovere l’eccesso di tessuto cutaneo presente nella porzione addominale compresa tra ombelico e pube. Il quadro clinico è caratterizzato da un buon tono cutaneo e muscolare della regione sopraombelicale, mentre al di sotto dell’ombelico la cute è flaccida e ipotonica. Alcune volte si può associare anche un modesto rilassamento della muscolatura addominale ipogastrica responsabile dell’aspetto prominente della pancia. Generalmente sono portatrici di questa problematica giovani donne dopo una o più gravidanze. La finalità dell’intervento è quella di rimuovere l’eccesso di tessuto cutaneo e adiposo responsabili di pieghe sovrapubiche e dare quindi tono e elasticità alla cute. Nello stesso intervento è possibile, nei casi in cui esiste l’indicazione, eseguire anche una correzione dei muscoli addominali per restituire alla parete un buon potere contenitivo. L’associazione di entrambe le tecniche determina un evidente ringiovanimento della regione addominale che riacquista quella conformazione piana e giovanile.. All’intervento residua una cicatrice filiforme posizionata all’altezza del taglio cesareo o più basso, la cui lunghezza è in relazione alla quantità di cute da asportare. L’intervento viene eseguito a seconda delle finalità in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale in regime di Day Hospital.